Google

Notizie da Google

  1. Tutto su Google
  2. Notizie da Google
  3. Annunci e notizie
  4. Annunci e notizie

Internet e privacy: Trasparenza e controllo dei dati, la ricetta google per la tutela della propria privacy online

Il progetto, in collaborazione con la Polizia Postale e delle Comunicazioni, fornisce agli utenti informazioni dettagliate e consigli per tutelare la propria sicurezza e privacy sul web. www.google.it/BuonoASapersi

Milano, 29 maggio 2012 – Google lancia oggi in Italia la campagna ‘Buono a Sapersi’, un progetto sviluppato con la Polizia Postale e delle Comunicazioni, che ha l’obiettivo di aiutare gli utenti della Rete a navigare in piena sicurezza e a gestire con consapevolezza e controllo i dati condivisi online. Il progetto si compone del sito web www.google.it/BuonoASapersi e di una campagna pubblicitaria che prende il via su stampa, online e affissioni, parallelamente al lancio del sito.

‘Buono a Sapersi’ nasce dalla constatazione che, sebbene Internet sia uno strumento indispensabile per i benefici concreti che è in grado di portare alle persone nella loro vita privata e professionale, ci sono tuttavia momenti in cui può suscitare delle preoccupazioni e molti utenti non si sentono perfettamente preparati ad affrontarle. Secondo una recente indagine[1] commissionata da Google a Duepuntozero Doxa, le paure principali connesse all’uso di internet sono legate alla sicurezza delle proprie informazioni. Se il 79% degli utenti di internet manifesta qualche timore nell’uso del mezzo, infatti, il 95% di questi identifica i timori nella paura di un utilizzo improprio dei suoi dati: furto di identità, paura che qualcuno usi i dati per compiere frodi, timore che qualcuno effettui acquisti online con i nostri soldi sono le preoccupazioni maggiori.

L’indagine, tuttavia, mette chiaramente in evidenza come gli utenti considerino trasparenza e controllo la ricetta per superare queste preoccupazioni. Circa 3 utenti web su 4 indicano questi come fattori chiave per la gestione della propria privacy online. Quello che gli utenti chiedono sono infatti: più trasparenza sui benefici che i siti traggono dalle mie informazioni, maggiori informazioni su cosa sanno di me e come lo usano, impostazioni di controllo più semplici e più formazione su questi temi.

In particolare, dopo avere preso visione delle informazioni e dei servizi offerti da Google nel proprio Centro Privacy, il 70% degli utenti internet si è dichiarato più tranquillo e sicuro.

Google crede profondamente nelle potenzialità che può offrire la Rete e opera nella convinzione che le persone debbano avere trasparenza e controllo sui propri dati. Per questo abbiamo realizzato vari strumenti per la privacy, come per esempio la Dashboard”, ha dichiarato Simona Panseri, Direttore Comunicazione & Public Affairs di Google in Italia. “Tuttavia, se è vero che tutti vogliono sentirsi sicuri online, è altrettanto vero che molte persone non ritengono di sapere come fare. ‘Buono a Sapersi’ nasce proprio per indicare alle persone passi semplici e chiari che ciascuno può seguire.”

Internet costituisce una risorsa fondamentale e un’occasione di crescita culturale e sociale. Affinché l’opportunità non si trasformi in un rischio, è necessario acquisire competenze adeguate ad assicurare la tutela della propria sicurezza e della propria privacy”, ha spiegato Antonio Apruzzese, Direttore del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni. “Per questo siamo particolarmente lieti di dar seguito alla nostra collaborazione con Google attraverso la campagna ‘Buono a Sapersi’, che in forma semplice e immediata può efficacemente contribuire a formare una generazione consapevole delle potenzialità come dei rischi della Rete.”

Google e la Polizia Postale e delle Comunicazioni collaborano dal 2010 a progetti di formazione per la sicurezza in Rete e l’uso responsabile delle nuove tecnologie. L’impegno formativo prosegue nell’ambito del progetto ‘Buono a Sapersi’ che, nel nuovo anno scolastico 2012/2013, vedrà la Polizia Postale e delle Comunicazioni impegnata in attività di formazione sui temi dell’iniziativa, secondo un calendario che verrà pubblicato nella sezione del sito dedicata ai Corsi di formazione. Gli incontri si svolgeranno una volta al mese per tutto l’anno scolastico, in contemporanea in tutti i capoluoghi di provincia italiani, presso le scuole che ne avranno fatto richiesta all’indirizzo: progettoscuola.poliziapostale@interno.it. Si prevede che il progetto porterà alla formazione di oltre 450.000 studenti, oltre ad insegnanti e genitori.

BUONO A SAPERSI IN BREVE

Buono a sapersi” è la risposta che spontaneamente diamo a chi ci fornisce un consiglio o uno spunto che con naturalezza diventa parte del nostro quotidiano. Sottintende un “Non lo sapevo, ma ne farò tesoro perché sono certo che mi sarà utile”.

È questo lo spirito con cui Google, da sempre impegnato a fornire un’esperienza di navigazione sicura a tutti coloro che utilizzano i suoi servizi, lancia la sua nuova campagna ‘Buono a Sapersi’, accessibile all’indirizzo www.google.it/BuonoASapersi. Proteggersi e preservare la propria privacy, infatti, è buona norma nella vita reale: chiudere la porta di casa è un gesto che facciamo in modo automatico per non lasciare entrare malintenzionati. Allo stesso modo, utilizzando qualche piccola accortezza e sfruttando gli strumenti che Google mette a disposizione sul sito ‘Buono a Sapersi’, possiamo proteggere i nostri dati online.

‘Buono a Sapersi’ affronta i temi della privacy e della sicurezza online attraverso spiegazioni semplici ed esaustive. Strutturato in quattro sezioni, due generali sul web e due specifiche sui servizi di Google, e arricchito di numerosi contenuti video molto semplici e operativi, il sito ‘Buono a Sapersi’ è completamente localizzato in italiano e affronta i seguenti temi:

Il sito si completa con la descrizione della campagna pubblicitaria che serve a promuovere il progetto ‘Buono a Sapersi’ e con una sezione dedicata alla Polizia Postale e delle Comunicazioni, partner di Google nel progetto. A disposizione di tutti gli utenti, poi, ‘Buono a Sapersi’ offre un glossario dei termini tecnici utilizzati all’interno delle diverse sezioni e incorpora inoltre il “Centro per la sicurezza online della famiglia”, l’iniziativa lanciata da Google nel 2011 per fornire alle famiglie le riposte a tutte le domande su come tutelare la sicurezza dei loro figli su internet.

Per saperne di più sulla campagna ‘Buono a Sapersi’, visitate il sito www.google.it/BuonoASapersi.

[1] Indagine condotta su un campione rappresentativo di 1.000 utenti di internet, dai 18 anni in su (gennaio 2012)