Google

Notizie da Google

  1. Tutto su Google
  2. Notizie da Google
  3. Annunci e notizie
  4. Annunci e notizie

YouTube lancia siti locali in Brasile, Francia, Irlanda, Italia, Giappone, Olanda, Polonia, Spagna e Gran Bretagna

Milano – 19 giugno, 2007 – YouTube, LLC, la video community più popolare al mondo, annuncia oggi la propria internazionalizzazione.

Versioni locali di YouTube sono ora disponibili in Brasile, Francia, Irlanda, Italia, Giappone, Olanda, Polonia, Spagna e Gran Bretagna. L’annuncio di oggi rappresenta un primo passo verso il processo di completa localizzazione del sito all’interno di ciascuno dei nove Paesi.

Nel corso di questo primo stadio del processo di localizzazione sono state tradotte l’homepage e le funzioni di ricerca. Tuttavia, col tempo, ciascun sito potrà beneficiare di un’esperienza “locale” completa che permetterà agli utenti la realizzazione di video ranking, commenti, così come sezioni Video, Canali, Categorie e Community specifiche per ciascun Paese.

«Il video è universale e consente alle persone nel mondo di comunicare e scambiarsi idee. Con l’annuncio di oggi comunichiamo l’ampliamento di una piattaforma già globale, fatto per renderla ancora più rilevante per le nostre comunità locali», ha affermato Chad Hurley, co-fondatore e CEO di YouTube. «YouTube sarà ora più accessibile e interessante per un pubblico internazionale e non vediamo l’ora di estendere questo progetto, nei prossimi mesi, anche agli altri Paesi».

«Sin dall’inizio i nostri obiettivi sono stati quelli di creare una fantastica esperienza d’uso per gli utenti di YouTube, oltre che un ottimo prodotto», sostiene Steve Chen, co-fondatore e Chief Technology Officier di YouTube. «Siamo entusiasti di poter offrire ora lo stesso fantastico prodotto ad una comunità globale, attraverso siti locali che non solo permettono di promuovere le singole comunità ma che parlano anche la loro stessa lingua».

Il lancio dei nove siti internazionali di YouTube è un passaggio successivo naturale per permettere agli utenti di ciascun Paese di condividere e creare video nella propria lingua, scoprire quali sono i video più popolari e rilevanti per i singoli mercati e comunicare con altri utenti dello stesso Paese.

In vista di questo lancio, YouTube ha già firmato numerosi accordi con i principali content provider a livello internazionale, tra cui emittenti televisive come Rai, BBC, France 24, le spagnole Antena 3 e Cuatro TV, la portoghese RTP, le olandesi VPRO e NPO; squadre ci calcio europee come il Chelsea FC, AC Milan, Barcelona FC e il Real Madrid; organizzazioni non-profit come Greenpeace, Friends of the Earth, UNHCR e Medecins du Monde.

I nuovi siti sono stati lanciati nei seguenti domini: br.youtube.com, fr.youtube.com, ie.youtube.com, it.youtube.com, jp.youtube.com, nl.youtube.com, pl.youtube.com, es.youtube.com, e uk.youtube.com.

In Italia, Milan Channel è stato il primo canale televisivo, a fine marzo, a creare un proprio branded channel su YouTube (www.youtube.com/milanchannel) e a proporre ad una community che vanta cento milioni di video guardati ogni giorno, contenuti innovativi riguardanti la squadra di calcio.

«La presenza su YouTube rafforza la nostra distribuzione internazionale» – afferma Riccardo Silva, Presidente di Milan Channel; «infatti oggi, grazie a YouTube, Milan Channel è disponibile per gli utenti di tutto il mondo, con una speciale versione dove vengono diffusi filmati di aggiornamento quotidiano, clip speciali, video esclusivi e contenuti ‘Milan Classic’, sia in italiano che in inglese».

Attraverso il branded channel su YouTube gli utenti possono interagire votando, commentando o segnalando ai propri amici i video che preferiscono, anche inserendo le proprie risposte video per comunicare con Milan Channel e gli altri spettatori.

Questo strumento è stato utilizzato anche dal comico Beppe Grillo, il quale già da tempo si è avvalso di un canale su YouTube (www.youtube.com/staffgrillo) per diffondere ulteriormente tutte le interviste e i filmati reperibili attraverso il suo popolare blog.

Sulla base del successo di queste diverse iniziative altri importanti content provider italiani hanno deciso di creare un proprio branded channel, tra questi Rai e LA7.

«Tra le motivazioni che hanno spinto Rai a creare un proprio branded channel su YouTube – afferma Alberto Contri, CEO di RaiNet – vi sono il desiderio di generare maggiore interesse verso i nostri contenuti web, accrescere la fidelizzazione e la conoscenza dei siti appartenenti al dominio Rai, tra cui Rai.tv, e di riflesso incrementare l’audience sul grande schermo, soprattuto per quel target più giovane, oggi anche più lontano dalla televisione generalista».

Il branded channel di Rai (www.youtube.com/rai) riprenderà quindi gli elementi grafici caratterizzanti Rai.tv, per sottolineare la continuità editoriale tra i contenuti presenti sul dominio Rai e sul resto del Web.

Accedendo a questo branded channel, gli utenti potranno vedere le clip più ricercate dal pubblico, selezionate tra le migliori esibizioni di comici come Luciana Littizzetto, Corrado e Sabina Guzzanti, veri cult per i navigatori della Rete.

Il canale ospiterà, inoltre, contenuti di informazione tratti dai programmi di inchiesta e approfondimento come Report e news provenienti dai telegiornali Rai. Grande attenzione verrà dedicata anche all’intrattenimento, con clip sui viaggi, sui telefilm e sui cartoni animati per ragazzi.

Ogni settimana questi contenuti saranno aggiornati, per seguire gusti e ritmi di visione degli utenti sempre più attenti ed esigenti.

«La Rai già da tempo presenta ai propri utenti un’importante offerta video sul web» – continua Alberto Contri, CEO di RaiNet. «Tuttavia la strategia di diffusione dei nostri contenuti in rete raggiunge oggi, con il lancio del branded channel Rai su YouTube, il primo traguardo per presidiare in modo forte e diretto la distribuzione professionale di contenuti di qualità e assicurare la piena tutela e salvaguardia dei diritti di terzi».

L’altro grande content provider italiano che annuncia oggi un proprio branded channel su YouTube è l’emittente televisiva LA7.

Il branded channel che LA7 ha creato su YouTube sarà caratterizzato dalla grafica del canale televisivo e proporrà un’ampia scelta di video che ripropongono alcuni spezzoni di trasmissioni di successo: dalle interviste di Daria Bignardi per le Invasioni Barbariche con Luciana Littizzetto, Linus e Nicola Savino, alle esileranti imitazioni della Germani a Markette fino ai video dei principali protagonisti dell’attualita’ ospiti de L’Infedele e Otto e Mezzo.

«L’accordo si basa su un mutuo scambio» – sostiene Lillo Tombolini, coordinatore processi editoriali de LA7 – «che garantisce a LA7 un incremento di visibilità e un allargamento del target. D’altra parte questo accordo permette a YouTube di avere contenuti originali e di alta qualità. In questa prima fase promozionale ci aspettiamo un crescente numero di streaming dei video presenti ed un ritorno di utenza sui contenuti correlati di la7.it».

Informazioni su YouTube

YouTube è la video community più popolare al mondo, che permette a milioni di persone di scoprire, guardare e condividere video. YouTube rappresenta un punto di contatto tra le persone ed una fonte di informazione ed ispirazione per gli utenti nel mondo; è una piattaforma di distribuzione per creatori di contenuti originali ed investitori pubblicitari di piccole e grandi dimensioni. YouTube, LLC, ha sede a San Bruno, in California ed è una società controllata da Google Inc.